Marca con l’inedita San Lorenzo tra affetto e ricordi

 Marca con l’inedita San Lorenzo tra affetto e ricordi

Quest’anno gli amici di Mauro Casagrande si sono inventati un’altra speciale per onorare la memoria di un grande innamorato di derapata e controsterzo

Mercoledì 25 maggio 2022_ Ci sono storie così che stringono il cuore. La congrega di amici, con cui Mauro Casagrande ha condiviso tante iniziative nel comune di Tarzo, prosegue nel solco tracciato dall’amico prematuramente scomparso. In primo luogo l’allestimento di una prova speciale del Rally della Marca, frutto di un rapporto consolidato con il Motor Group che proprio Casagrande aveva avviato, seguendo la sua straordinaria passione per l’arte del traverso e trovando magnifica sponda tra gli organizzatori della gara. Dopo alcune edizioni caratterizzate da “Arfanta”, quest’anno una novità assoluta, la prova speciale “San Lorenzo” da Tarzo a Vittorio Veneto: 8,51 km altamente spettacolari, con start dal campo sportivo di Tarzo a 200 metri dalla piazza, l’inversione di Castellich, passaggio su Bressa, Talponé, Nogarolo, proseguendo in saliscendi sulla SP35 fino a giungere in cima a San Lorenzo, comune di Vittorio Veneto. La corsa che si fa occasione d’incontro per una moltitudine di persone venerdì 17 giugno, doppio spettacolo gratuito da godere in libertà – non ci sono più le limitazioni all’aperto della normativa anti Covid – ma in totale sicurezza, rispettando i divieti e le indicazioni di commissari di percorso e forze dell’ordine. Primo passaggio previsto con start del primo concorrente alle 17:54, il secondo alle 21:28, quindi montando le fanalerie supplementari alle auto, aggiungendo il fascino notturno alla sfida in derapata e controsterzo. Tracciato della prova che viene descritto come molto tecnico all’inizio, perché in pratica dentro il paese con le difficoltà di schivare le incognite di cordoli e muretti, poi più agile andando verso San Lorenzo. In ogni caso tutto da scoprire per gli equipaggi in gara, che non avranno riferimenti di velocità tranne le note acquisite in ricognizione. “Consegneremo un trofeo ricordo a chi farà il miglior tempo assoluto in prova. Lo spirito è sempre lo stesso – dichiarano all’unisono gli amici di Mauro – e cioè fare delle cose belle e utili alla nostra comunità, senza secondi fini se non il divertimento e il piacere di stare assieme”. Loro si occuperanno anche di allestire e presidiare il riordino in piazza a Vittorio Veneto venerdì 2 luglio, prima della ripetizione della prova “San Lorenzo”, e il riordino di sabato 3 luglio in piazza a Tarzo, precedente il rientro a Conegliano per l’arrivo e la cerimonia di premiazione del rally.

2 Commenti

Lascia un Commento to rdm Cancel reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.