Marca rally con Cesen, Tomba e la novità Arfanta

A Genova il terzo appuntamento del Campionato Italiano Wrc che precede la tappa trevigiana. Tutti al via i migliori della serie e Signor non può permettersi un altro ‘0’

Montebelluna, 5 giugno 2015_ Ancora spettatore interessato il Rally della Marca (19/20 giugno) di quello che lo precede, delle sfide e controsfide a due e quattro ruote motrici del Campionato Italiano Wrc. Stasera con una doppia prova spettacolo al Palasport di Genova, straordinario contenitore che consente la sfida simultanea di due vetture, comincia il 31. Rally della Lanterna caratterizzato domani da un doppio giro sulle speciali Myway, Massimo Canevari e Montebruno per un totale di 107,90 km cronometrati. In lizza quasi tutti i protagonisti del tricolore world rally car, perché qualcuno diserta per motivi di budget e qualcun altro per aver già fatto bottino tra 1000Miglia e Salento, come Antonio Forato (Renault Clio Super 1600) che tornando dalla vittoriosa campagna di Puglia ha annunciato: “Ci rivediamo al Marca”. Così tra due settimane a Valdobbiadene rivedremo in azione il driver di Castelfranco, assieme, si spera, a una nutrita compagnia di piloti visto l’ottimo gradimento generale della tappa trevigiana organizzata dal Motor Group di Montebelluna. Lanterna che dovrebbe ridare luce alle ambizioni di Marco Signor, terzo in avvio di stagione al 1000Miglia di Brescia e costretto al ritiro al Salento da un incendio (distacco di un tubo dell’olio) sulla sua Ford Focus Wrc in trasferimento tra la seconda e la terza prova speciale, quando si trovava al comando dopo aver siglato lo scratch su entrambi i crono iniziali. Il “Moro di Caerano” sperava di essere il “Faro del Wrc”, ma adesso si deve preoccupare di non marcare un altro zero in classifica, altrimenti l’obiettivo scudetto diventerebbe quasi irraggiungibile.

Ufficio Stampa Rally della Marca – Carlo Ragogna, cell 320 4384799

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.