Miele allo “Zadraring”, poi show di Sossella

E’ una 35^ edizione del Rally della Marca cangiante e incerta come il tempo. Se la prova spettacolo Zadraring del venerdì sera ha visto Simone Miele mettere tutti in fila dietro di sé, il primo giro del sabato mattina ha visto un susseguirsi di emozioni.

Il vantaggio accumulato la sera prima non è stato infatti sufficiente al pilota milanese per mantenere la vetta. Il primo passaggio sul Monte Cesen certifica la risalita di Corrado Fontana dopo la non brillante prova del venerdì, ma pure lo scatto in avanti di Stefano Albertini su Ford Fiesta WRC, che passa in testa alla generale con Manuel Sossella (Ford Fiesta WRC) a poco meno di tre secondi. Lo stesso driver vicentino spariglia però le carte nella ps3 Monte Tomba, e grazie ad una prova di forza stacca un gran crono che lo fa salire al comando. Dietro i due non molla però il lariano Fontana con la Hyundai i20 NG, mentre quarto si posiziona Paolo Porro su Ford Fiesta WRC. Più dietro Luca Pedersoli (Citroen DS3 WRC), e il driver di casa Marco Signor.

Tra le R5 l’altro trevigiano Antonio Forato palesa un ottimo ritmo per la prima volta al volante della Skoda Fabia. Si deve invece fermare Domenico Erbetta (Ford Fiesta R5), che si cappotta senza però avere conseguenze fisiche. Proprio l’incidente capitato a quest’ultimo genera una sospensione temporanea della prova numero 3, con conseguente slittamento dell’avvio della ps4 Cà Mostaccin. Dove ancora Manuel Sossella fa la voce grossa, rifilando 2”6 a Fontana e 3”7 ad Albertini. Dopo il primo giro di boa il vicentino vede il suo vantaggio ampliato a 4”9 su Albertini e a 5”4 su Fontana. Poi Paolo Porro e Marco Signor. Problemi al cambio invece per Simone Miele, che si é girato sia al Monte Tomba che lungo la Cesen. Dalle 12:57 il secondo giro con lo stesso ordine, poi le ultime due tornate (inizio alle 16:34) su Cesen e Tomba.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.