Rally della Marca, freme Montebelluna

La capitale del Motor Group pronta a un abbraccio festoso alla creatura ruggente
Sfida incertissima nel tricolore Wrc con tre vincitori diversi nelle prime tre gare

Ora, con il senno di poi, pare impossibile che il Rally della Marca ci abbia messo 36 anni per arrivare a Montebelluna. Tanto più che dal 2005 l‘organizzazione è del Motor Group, ovvero di un sodalizio che ha base e radici nella cittadina di alcuni tra i marchi sportivi più diffusi nel pianeta. Ma, come spesso succede, l’erba del vicino è sempre più verde e le colline del Prosecco rappresentano un richiamo irresistibile, soprattutto con la massima disponibilità messa in campo dai sindaci del comprensorio. Perciò godiamoci questo 2019 in piazza Marconi a Montebelluna perché piazza Marconi di Valdobbiadene attende un immediato ritorno frizzante, soprattutto dopo il restyling del municipio in grado di offrire servizi e accoglienza alla gara. PROGRAMMA.Due settimane esatte al via del 36° Marca, quarta tappa del Campionato Italiano Wrc. Venerdì 28 giugno, ore 20:15, discesa dalla pedana in centro a Montebelluna, trasferimento a Bigolino di Valdobbiadene e prova speciale spettacolo “Zadraring” (2,40 km) con start del primo concorrente alle 20:40. Sabato 29 giugno primi due giri identici: successione di “Monte Cesen” (21,52 km, start 8:50 e 12:52), “Arfanta” (8,04 km, start 9:46 e 13:48 ) e “Monte Tomba” (12,08 km, start 10:53 e 14:55). Nel finale un terzo passaggio solo su “Monte Cesen” (16:54) e “Monte Tomba” (17:54), per chiudere nuovamente in piazza a Montebelluna con cerimonia di premiazione dalle 19:10. PRETENDENTI.Tre diversi vincitori nelle prime tre gare: Luca Pedersoli (Citroen Ds3) al 1000 Miglia, Simone Miele (Ford Fiesta) all’Isola d’Elba, Corrado Fontana (Hyundai i20) al Salento. Sempre a podio Marco Signor (Ford Fiesta), un terzo e due secondo posto. Vetture R5 a ridosso delle muscolose Wrc, rivali Corrado Pinzano e Andrea Carella (Skoda Fabia). Classifica provvisoria con Miele al comando (49,5 punti) davanti a Signor (46), Pedersoli (30), Pinzano (29), Fontana (22,5) e Carella (21). Il Marca non ha coefficiente maggiorato, ma è appuntamento irrinunciabile per proseguire la lotta sino al San Martino di Castrozza in settembre. 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.